Comprare una Polaroid per Natale

condividi

Mai come quest’anno mi sembra tornata la voglia di Polaroid… e allora, perché non comprare una Polaroid per Natale a quella persona tanto speciale che ci fa stare bene? Ecco, tra l’altro è una domanda che mi hanno fatto di recente, maaaaaaa senti, se tu dovessi scegliere una Polaroid…quale mi consigli?

Ed ecco che iniziano i problemi, avere una Polaroid “sana” nel 2016 non è cosa semplice, e poi, ammesso e non concesso che ne troviamo una funzionante da qualcuno “di fiducia” dove si comprano le pellicole per Polaroid? Quanto è giusto spendere per una Polaroid?

E ancora, siamo nel 2016, esistono delle macchine fotografiche istantanee alternative alle Polaroid?

Se il tema vi interessa seguitemi, perché tutte queste cose le scopriremo assieme nell’articolo…

Dimmi che Polaroid vuoi e ti dirò chi sei

L’idea veramente geniale delle Polaroid, vincente al punto da generare oggi un grande revival, è stata quella di creare una macchina fotografica istantanea, in grado di stampare direttamente le foto appena scattate.

Oggi però non siamo più negli anni 80 e non c’è una sola Polaroid, o solo macchine istantanee della Polaroid! Esistono infatti una miriade di modelli usciti nel corso degli anni che allargano di molto la nostra scelta, per fare un po’ di chiarezza preferisco suddividerli in categorie così da poter entrare nel merito di ciascuna marca, tipo e modello:

  1. Le Polaroid vintage, vari modelli usciti dal 1943 al 1962 (1st gen) dal 1963 al 1971 (2nd gen), dal 1972 ai giorni nostri (3d gen)  e le pellicole che potrete acquistare ancora oggi (parte1)
  2. Le alternative alla Polaroid, tra cui il sistema Instax di Fujifilm
  3. La Polaroid del futuro, ovvero impossible Project I1

Per operare questa distinzione mi sono basato sulle informazioni raccolte da Wikipedia (che non sono un granché, purtroppo) e da varie fonti in inglese, che riassumo al termine dell’articolo.

Ma andiamo con ordine, quale fotocamera istantanea è meglio comprare oggi?

Comprare una Polaroid vintage

E’ la strada che viene in mente per prima, ma purtroppo, è anche la meno praticabile, o meglio, sicuramente la più impervia, vediamo perché.

Chi di noi non ha un cuggino o zio che aveva la Polaroid e la portava sempre alle comunioni / cresime / feste comandate ? O magari, qualcuno di noi la Polaroid l’ha ricevuta proprio da ragazzi per Natale, salvo poi dimenticarsela in qualche scatolone da trasloco, regalarla o semplicemente buttarla via perché “tanto è vecchia” e “sicuramente non funziona più”.

Non mi riferisco ovviamente alla prima generazione e seconda generazione di macchine istantanee della Polaroid, quelle hanno avuto una diffusione troppo scarsa nel nostro paese, scattavano solo in bianco e nero (1st gen) ed erano certamente un’oggetto che in pochi hanno posseduto, oggi possono valere anche molti euro, ma soltanto per appassionati collezionisti che vogliono possedere macchine di interesse storico. Per tutti quelli che fossero interessati ad approfondire il tema delle Polaroid “storiche” vi invito a visitare l’0ttimo sito (in inglese) PolaroidLand.net, che ha pubblicato anche un libro molto interessante sul mondo delle Polaroid.

Noi ci orienteremo principalmente verso le polaroid vintage di terza generazione, cioè dal 1972 in poi, quelle che erano diffusissime in Italia e nel mondo e che ancora oggi si trovano abbastanza facilmente sul mercato dell’usato.

Ma anche se ci concentriamo sulle Polaroid più recenti, non è banale capirci qualcosa visto che i modelli sul mercato, le edizioni speciali eccetera sono davvero tante!

Oltre a questo, siccome vi parlo da fotografo, ho scelto SOLO fotocamere per cui OGGI si possono comprare pellicole e che quindi sono, anche se magari con qualche limitazione, perfettamente utilizzabili per fotografare.

Elenco qui le principali, giusto perché possiate farvi un’idea, a cui segue una breve descrizione per ciascun modello:

Polaroid Sx-70

Polaroid SX-70 originale

E’ la “classica” Polaroid, nonché una delle più consigliate e ricercate sul mercato dell’usato, soprattutto la versione con gli inserti in pelle. Anno di produzione 1972, chi ce l’ha l’adora e non si può certo dargli torto perché è in grado, ancora oggi, di fare foto bellissime, con le giuste pellicole istantanee.

La versione originale la riconoscete perché, pur essendo di plastica è cromata, ha un pannello superiore (e inferiore) ricoperto di vera pelle e una cerniera in metallo sul lato che vi consente di chiuderla in modo semplice e comodo.

L’originale come pure la prima variante, SX-70 Alpha 1, è prodotta abbastanza bene da resistere, relativamente “intatta”, ai quasi 50 anni che sono passati dalla produzione ad oggi.

Il secondo modello, la SX-70 Model 2, è del tutto simile ma più economica, infatti scompaiono gli inserti in pelle (sostituiti dal vinile) e la cromatura del corpo, che è comunque sempre in ABS (plastica dura).

Le caratteristiche principali di queste macchine sono la messa a fuoco MANUALE, l’esposizione automatica e il fatto che, nonostante l’aspetto semplicistico, sono delle vere e proprie Reflex (SLR) dotate di specchio interno da cui potrete vedere la scena attraverso la lente (TTL) prima di scattare.

A parte questo sappiate che non è dotata di flash, anche se trovo notevole l’inclusione della presa per collegare un flash esterno, anche se purtroppo è indispensabile usare un adattatore come si vede nella foto qui sotto.

Adattatore flash per SX-70

Lasciate perdere invece la SX-70 model 3 che non è una vera reflex e ha un mirino passante che rende la messa a fuoco una cosa molto imprecisa, ergo le foto che ci fareste ne soffrirebbero troppo.

Il mio parere:

Queste sono ovviamente delle “signore” Polaroid e ancora oggi c’è chi le usa con soddisfazione, essendo oggetti di buona qualità che hanno resistito agli anni decentemente. Per cui se vi interessa comprare una buona Polaroid la SX-70 potrebbe fare per voi se la trovate in buono stato, funzionante, e non vi costa una follia!

La nota dolente di queste fotocamere è il prezzo, infatti, è che il loro valore può arrivare tranquillamente a 400 € se in buono stato di conservazione, decisamente troppi secondo me per quello che ci potrete fare e, oltretutto, visto che poi dovrete fae un secondo investimento in pellicole.

Polaroid SX-70 su Subito.it

Polaroid Type 600

Modello successivo alla SX-70, ancora oggi si trova sul mercato dell’usato, ha lo stesso formato quadrato ed è utilizzabile con pellicole della serie 600.

Polaroid Type 600

E’ probabilmente il modello più diffuso, quello che la maggioranza delle persone possedeva o ancora possiede, infatti ne sono state prodotte alcuni milioni, risulta quindi tra le più facili da reperire.

Nella pratica le caratteristiche delle Polaroid Type 600  possono variare da modello a modello, ci sono infatti una buona ventina di varianti!

I vantaggi comuni a tutte sono che le pellicole sono molto più “veloci” (600 ASA/ISO) e che in genere sono macchine robuste, certo, fatte interamente di plastica, ma in genere resistenti, sembrano veri e propri “cavalli da battaglia”.

Il mio parere:

I modelli migliori, cioè quelli che mi sento di consigliarvi sono le SLR pieghevoli 680 e 690, dotate di autofocus!

Il prezzo, fortunatamente, è più abbordabile rispetto alla SX-70, parliamo all’incirca di 200 € se trovate una 680, ma mi raccomando, che sia funzionante e in buone condizioni altrimenti vi trovereste quasi certamente con un costosto soprammobile.

Polaroid Type 680 su Subito.it

Se avete un po’ di fortuna, ovviamente, non è male come investimento, nel senso che il valore potrebbe anche aumentare negli anni, ma state sempre attenti a trovare un esemplare degno, perché il guaio di queste fotocamere è che vi verranno sicuramente vendute senza pellicole, quindi, a costo di spendere qualche soldo extra procuratevene un pack per fare la prima prova ed evitare spiacevoli sorprese.

Polaroid Spectra

La spectra è in pratica una versione “formato wide” della serie 600, diversamente da questa utilizza molta più elettronica ed è stata prodotta per circa due decenni a partire dal 1986.

Polaroid Spectra

Queste fotocamere hanno buone lenti e maggiori controlli dell’esposizione rispetto alle precedenti, ma il formato non è l’iconico formato quadrato delle polaroid classiche quindi, a detta di alcuni, un po’ della magia delle Polaroid si perde per strada.

Ma volete mettere la comodità delle molteplici configurazioni che l’elettronica di questa fotocamera vi offre?

Polaroid Spectra e l'elettronica

Ovviamente scherzo, questi 5 switch non sono proprio complicati se confrontati con qualsiasi smartphone possiate avere nelle vostre tasche!

Il mio parere:

Se dovestre trovare una Spectra Pro, Spectra System, Spectra SE o Spectra QPS in buone condizioni potrebbe valere l’acquisto, certo vi dovreste accontentare del formato “wide” ma avreste comunque una buona fotocamera istantanea dotata di:

  • Flash integrato
  • Timer per doppia esposizione (!)
  • Formato wide = Selfie facile!
  • Una scelta decente di accessori (lente close-up, filtri, telecomando per scatto a distanza!)

Lasciate invece perdere se tutto quello che potete trovare sono le Spectra 2, Spectra 1200i o la Spectra 1200FF, che non hanno alcune funzionalità importanti di cui le altre menzionate sopra sono dotate.

Il prezzo si aggira intorno alle 150 € per un esemplare in buone condizioni, non male perché le Spectra mi sembra abbiano meno mercato delle altre Polaroid più classiche.

Polaroid Spectra Pro su Subito.it

Pellicole moderne per polaroid d’annata

Una volta passato in rassegna quello che oggi vi conviene comprare se volete portarvi a casa una Polaroid vintage con cui scattare delle fotografie veniamo all’altra metà del cielo ovvero: le pellicole.

Prima di tutto un chiarimento, a caratteri cubitali

Non comprate pellicole Polaroid vintage perché qualsiasi pellicola istantanea dopo 3 anni diventa praticamente inutilizzabile

Lo dico perché sui vari siti di annunci si vedono continuamente “furbetti” che vendono pellicole Polaroid evidentemente scadute a prezzi poco sensati:

Pellicola per Polaroid scaduta

Dovete sapere infatit che, l’ultima partita di pellicole prodotte ufficialmente da Polaroid è datata 2008, quindi è scaduta da almeno 5 anni!

Cosa succede se usiamo una pellicola Polaroid scaduta?

“Le pellicole polaroid non resistono bene al tempo, la busta che contiene i componenti chimici necessari allo sviluppo si rovinano dopo circa 3 anni. Dopo che questo è avvenuto, il bilanciamento del colore si sposta verso le tinte del giallo e del rosa, quindi l’immagine vira al marrone. Alla fine i componenti chimici iniziano a seccare e le foto non si sviluppano più completamente ma a macchine, se passa troppo tempo, la pellicola potrebbe NON funzionare del tutto.”

E badate bene che non lo scrivo io, ma l’autore di questo libro:

Instant il libro delle Polaroid su Amazon.it

Che peraltro vi consiglio caldamente se vi interessa approfondire il tema.

Quindi, quali sono OGGI le alternative?

Purtroppo non c’è molta alternativa, in sostanza le uniche pellicole prodotte oggi per macchine fotografiche Polaroid funzionanti sono del marchio “Impossible Project”.

Quanto costano?

Non poco, parliamo di circa 20 € per scattare 8 foto, quindi circa 2.50 € a scatto! ma credetemi, non c’è altra strada, o così oppure nulla.

Dove trovo le pellicole di Impossible Project?

Come sempre, sui grandi retailer globali, ad esempio Amazon.it:

E se per caso non ci andasse di spendere questi soldi per rivivere la sensazione della fotocamera istantanea, come si fa? Purtroppo scegliere una Polaroid vintage non è la cosa più economica, in nessun senso, l’elevato costo della fotocamera è anche peggiorato dal costo delle pellicole…davvero non c’è speranza?

Fortunatamente esistono delle alternative istantanee alle Polaroid ma di questo vi parlerò nella seconda parte di questa guida, a cui vi rimando.

Ci vediamo molto presto!

Simmessa.

 

ATTENZIONE: Acquistando i prodotti che propongo all'interno dei miei articoli sul sito Amazon.it contribuirete a mantenere vivo questo blog, facendomi diventare ricco sfondato, giusto perché si sappia eh.

devi leggere
questi articoli