500px sta cambiando, come funziona il flow e perchè

commenti5

condividi

Sapete tutti quanto mi strippo quando vi parlo di 500px, non è un mistero. Per me che venivo da Flickr e cazzabubbole varie, infatti, 500px rappresentava la proverbiale ventata d’aria fresca nel mondo dei siti di photo-sharing online.

Certo, mi sono detto, dopo questa ondata di social network ridicoli pronti a trattare qualsiasi branchia dell’hobbistica umana, un sito che ha le idee chiare su quello che vuole e su come ottenerlo ci voleva proprio!

Mi sbagliavo.

Porca vacca, forse mi meno sfiga da solo, ma il modo di funzionare di 500px mi sembrava assolutamente fantastico e quasi privo di difetti, ed ecco che, zitti zitti, i nostri amichetti decidono di cambiare approcio… ma vediamo meglio cosa diavolo hanno combinato.

500px un Foto Social Coso ?

500px funzionava un gran bene, le ragioni sono presto dette, e a costo di annoiarvi fino alla morte ve le ripeto (per una versione più approfondita leggete qui, quo e pure qua già che ci siete!):

  1. La fotografia viene prima di tutto, i rapporti umani e le relazioni sociali ci sono, ma non sono obbligatori, ovvero un visitatore può passare la sua giornata su 500px anche solamente guardando foto, e che foto!
  2. I fotografi dilettanti e i foto-rompiballe qui non entrano! Gli algoritmi di 500px infatti li segano inesorabilmente, e se non lo fanno loro ci pensano gli utenti, con il loro libero arbitrio
  3. Portfolio gratis, 500px è talmente pro-oriented (ma forse è meglio dire producer oriented, a differenza ad esempio di flickr, che è forse il più consumer oriented) che da a tutti la possibilità di farsi un portfolio gratis; certo, non siamo mica al livello di photoshelter qui, ma per carità, quello si paga, e anche caro!

A dirla tutta di ragioni ce ne sono altre 150.000, condivisibili o meno, certo, ma la qualità delle foto presenti su 500px la dice lunga sul tipo di utenti che lo frequentano e sul perchè di questa scelta.

Ma allora perchè cambiare? Lo dice anche il detto: “Squadra che vince non si cambia”, no?

Fosse tutto così semplice, e invece no… Vedete, 500px oltre a tutti questi pregi ha un maledetto problema, quale?

Perchè tutti dobbiamo mangiare

Facciamoci una semplice domanda: quanti utenti ha 500px? Ho provato a cercare un po’ in giro ed ho trovato che il sito aveva circa 85000 utenti a Giugno 2011 (fonte: wikipedia), non male, giusto? SBAGLIATO, malissimo, secondo voi quanti utenti ha un sito come flickr? Non ne avete idea? Bene, ve lo dico io:

Flickr ha 40 milioni di utenti (Nov. 2009)

40 milioni di utenti nel Novembre 2009 (fonte: NumberOf.net), che è l’anno al termine del quale 500px è stato fondato e che nel frattempo saranno cresciuti ad un numero ancora più grande e “interessante”, se pensate alle possibilità di business che un sito del genere crea per chi ci investe.

In questa luce è chiaro che 85 mila utenti sono il nulla! 100 mila utenti sono pochissimi, forse dal milione in su si inizia a ragionare, e poi bisogna trovare un modo di monetizzarli tutti, questi utenti. Per me è evidente che 500px abbia questo grosso, GROSSO problema, anche se magari nell’immediato non è molto percepito.

Attualmente le sorti di 500px sono migliorate, e di parecchio, visto che il numero attuale (Ottobre 2011) di utenti si attesta a circa 3 milioni, del resto come credete che i fondatori del sito Oleg Gutsol and Evgeny Tchebotarev siano riusciti a raccogliere ben mezzo milione di dollari dai venture capitalist arrapati ?

La diretta conseguenza

Quando qualcuno mette dei soldi in un progetto come questo, un progetto di nicchia che forse è destinato a crescere ma che presenta dei rischi notevoli, è chiaro che voglia in cambio delle garanzie. Il problema di 500px forse è proprio questo suo essere “elitario” cioè per pochi ma buoni e la sua incapacità di parlare ai milioni di utenti che fotografi non sono ma che vogliono comunque un posto dove caricare i propri scatti e sentirsi parte di una community attiva.

Questa è la nuova direzione presa da 500px, e dobbiamo prenderne tutti atto, perchè è davvero improbabile che questi abili canadesi tornino sui loro passi!

Ma vediamo assieme più nel dettaglio queste modifiche di cui tutti parlano.

La più grande novità del ridisegnato 500px è il concetto di flow, una specie di visualizzazione fotografica mista prodotta sulla base di tutte le attività che noi, oppure i nostri amici hanno effettuato e che in qualche modo ci / li riguardano.

Fino a qui tutto bene, in fin dei conti ormai siamo abituati a questa lista infinita di notifiche di cose che succedono, e che poi siamo costretti a spulciare alla ricerca di qualcosa che abbia un vero significato concreto per noi. Il tuo amico ha fatto quello, la tua amica ha fatto questo, eccetera, mi sa che avete tutti già presente il concetto. Ma il problema del flow non sta tanto nel funzionamento, quanto nella visualizzazione.

La quadratura del cerchio

La fotografia, arte visuale e concettuale, certe volte vista come documentario e altre come estetica pura non è mai frutto del caso, ma di idee che magari non ci sappiamo spiegare, ma che ci comunicano comunque qualcosa di grande e importante. Avrei voluto conoscere i designer del vecchio 500px per stringere loro la mano e complimentarmi: “Ragazzi siete dei geni!”.

Tutto il design di 500px si basava sulla coerenza di una singola forma geometrica, il quadrato, uno studio attendo del design del sito e delle proporzioni rendeva incredibilmente attraente e navigabile il sito, lo rendeva un’esperienza incredibile e di cui dopo un po’ era difficile fare a meno, c’era chi passava buona parte delle sue giornate a guardare le foto senza riuscire a smettere, ancora una dai, una sola :) e non ditemi che non vi è mai capitato navigando il sito ;)

Sapete che io non sono un grande fan delle regole, vero? Beh, siccome mi guadagno da vivere scrivendo codice HTML e disegnando siti web dalla mattina alla sera credetemi, il vecchio 500px era un vero portento.

Il flow, purtroppo, distrugge tutto questo e propone una pagina di scarsissima coerenza e consistenza visuale, guardate questo screenshot e capirete cosa intendo:

Ora, il massimo che mi viene da fare non appena incontrerò in giro il designer che si è occupato di questa pagina è un bello sputazzo in faccia… Vi assicuro che ogni volta che navigo verso 500px e finisco per imbattermi in una pagina stile flow mi viene davvero voglia di chiudere il browser, di sicuro percepisco una confusione, una cacofonia visuale che nessun design riuscirà a rendere uniforme e che, soprattutto, non mi fa venir voglia di  cliccare su nessuna foto in particolare.

Ora, visitando la pagina di un altro utente la prima cosa che si vedeva era proprio una pagina di flow come quella che vi ho mostrato qua sopra, il risultato? E che cazzo è sta roba?

Dove sono finite le fotografie? L’aspetto pulito di prima, l’ordine che faceva venire voglia di esplorare e di consultare le classifiche di upcoming e popular alla ricerca di un qualche nuovo fenomeno fotografico? Sparite!

Non solo, il flow è talmente “intuitivo” che hanno dovuto inserire una bella riga di presentazione in cima alla pagina :)

Dopo le proteste degli utenti (molti dei quali Awesome members, ovvero teste paganti) il flow è stato un pochino ridimensionato dai responsabili del sito, ma non mi faccio illusioni, l’obbiettivo è molto chiaro ed è andare a presidiare uno spazio molto danaroso ed agguerrito, i social photography network.

Dove si va?

Non fraintendete quello che intendo dire, 500px è e rimane probabilmente il miglior sito di fotografia online del momento, quello con le foto migliori e dove trovare i veri talenti, ma le nuove modifiche non mi piacciono per niente e credo che presto anche i proprietari del sito si renderanno conto della cazzata che stanno ponendo in essere…

Questo… oppure flickr ha il suo primo vero, serio e malintenzionato concorrente (per non dire copiante).

Cercare di coinvolgere gli utenti è un conto, può anche essere positivo che le notifiche diventino importanti su di un sito che ha (di fatto) pretese di social network, ma vale la pena cambiare così tanto le dinamiche di una tale forza della natura? Non si corre forse il rischio di snaturare proprio quello che ha portato questo sito a diventare oggi un punto di riferimento per chi ama la fotografia?

Qualsiasi cosa ci riservi il futuro staremo a vedere, io spero solo di non perdere quello che mi ha fatto tanto affezionare a questo giovane (promettente?) sito, una passione sconfinata per le belle foto.

So bene che il contenuto di questo mio articolo è molto personale e che si tratta per lo più della mia opinione, ma sarei veramente contento di conoscere anche la vostra! Adorate il nuovo 500px ? Vi sembra geniale e tutto quello che c’era prima vi fa schifo? Beh, parliamone e confrontiamoci nei commenti! Grazie!

Simmessa.

ATTENZIONE: Acquistando i prodotti che propongo all'interno dei miei articoli sul sito Amazon.it contribuirete a mantenere vivo questo blog, facendomi diventare ricco sfondato, giusto perché si sappia eh.

  • Adabadauz

    purtroppo concordo.. si stava meglio quando si stava peggio!! sigh sigh..

    • Anonimo

      Oh ma cazzo carica un po’ di foto, è un mortorio il tuo profilo su 500px!!!! :D
      S.

      • Adabadauz

        hai ragione.. manca il tempo :-(

  • http://www.webeconoscenza.net Gigicogo

    L’esperienza la ritrovi nella versione per iPAd

    • Anonimo

      Hai ragione tu Gigicogo! L’app iPad di 500px è semplicemente fantastica, purtroppo però non posseggo iPad e quindi mi spiace non usare più il sito web come un tempo, attendiamo e speriamo :)

devi leggere
questi articoli